Il fascino del deserto

Il deserto è un luogo bellissimo e terribile allo stesso tempo: affascinante per i suoi inconsueti panorami, mortale se affrontato senza una preparazione accuratissima.

André Gustave Citroën, arrivò a pensare ad una “Compagnia Transaharina”, una sorta di linea di autobus che altro non erano che i suoi cingolati a brevetto Kegresse (approfondisci QUI e QUI con i testi di Walter Brugnotti pubblicati su Autologia.net).

L’operazione fu bloccata poco prima del suo lancio, ma le carovane delle Crociere Bianca e Nera (ed in parte anche la Gialla) attraversarono i deserti africani e quelli dell’Asia ben prima delle gioiose colonne di 2CV impegnata nei raid dei primi anni ’70.

Ma il deserto non è solo un posto dove andare a divertirsi o dove sfidare le proprie paure: è una tragedia per il Pianeta, è la vittoria della morte sulla vita, della siccità sull’eutrofia.

Oggi, 17 giugno, si celebra la giornata mondiale contro la desertificazione. Facciamo un gesto concreto con una donazione a chi si occupa di assistere le popolazioni che giorno dopo giorno vedono il deserto avanzare sopra alle proprie colture, perdendo quel poco che basterebbe a sostentarli.

Basta fare un giro su questo sito: http://www.medicisenzafrontiere.it/cosa-facciamo/azione-medico-umanitaria

Qui comincia l’avventura

“Ici commence l’aventure…” è il titolo di una rara brochure edita dal dipartimento delle Pubbliche Relazioni di Citroën, guidato all’epoca dal vulcanico Jacques Wolgensinger.

Questo volumetto di una trentina di pagine raccoglie tutte le istruzioni, i consigli e le specifiche dettagliate delle modifiche da fare alla propria Citroën per affrontare serenamente le insidie dei deserti o delle paludi africane.

Redatta sulla scorta delle esperienze accumulate nei grandi raid di massa della prima metà degli anni ’70, come la Parigi-Persepoli, la Parigi-Kabul ed il Raid Afrique, questa brochure è un concentrato di trucchi e soluzioni semplici e geniali.

Ne abbiamo ritrovate tre copie oltre quelle che abbiamo in archivio e sono disponibili per gli appassionati sul nostro E-Shop, qui: http://www.archiviostoricocitroen.info/public/prodotto/ici-commence-laventure/

Sono nuove, dell’epoca, perfette perché conservate tra altre brochure tecniche negli archivi di Citroën Italia.

Gli appassionati non se le lascino sfuggire.

CITROËN DYANE, storia dell’auto in jeans

E’ cominciata la pre-vendita del volume «CITROËN DYANE, storia dell’auto in jeans».

Questo libro segue di due anni l’Historie d’Amour per la Citroën DS, pubblicato con Edizioni Medicea di Firenze e rappresenta il primo prodotto edito direttamente dal Centro Documentazione Storica Citroën.

Frutto del lavoro dello stesso team che ha raccontato la storia della DS, il libro sulla Dyane si avvale anche degli stessi indispensabili collaboratori: le persone che hanno curato il progetto, il lancio, la commercializzazione e la pubblicità dell'”auto in jeans”.

Oltre a tutto ciò che gli appassionati già sanno su questo particolare modello Citroën, troverete gli straordinari “dietro le quinte” narrati dai diretti protagonisti: episodi del tutto inediti, raccontati oggi per la prima volta.

Un volume scritto con leggerezza da appassionati per gli appassionati, divertente ed spiritoso.

Le prime 100 copie del libro sono in prevendita da oggi sul nostro E-Shop, a questo link: http://www.archiviostoricocitroen.info/public/prodotto/citroen-dyane/

Potete prenotare la vostra a prezzo speciale (19,90 euro anziché 25). Consegna a partire dal mese di giugno.

Calendario DS 2018

Al via l’operazione DS Cal 2018 che porterà alla realizzazione del Calendario DS per il nuovo anno.

Due weekend, uno in maggio ed uno in ottobre, dodici DS, due modelle per un calendario speciale, stampato su carta patinata e foto stampate in altissima definizione con finitura lucida.

Per saperne di più, da oggi c’è un nuovo sito web, questo: www.DScal2018.it

Stay tuned!

Pesci d’aprile

Oggi ci sembra il giorno giusto per parlare delle quattro creature concepite da André François nel 1965 per celebrare i dieci anni della sospensione idropneumatica Citroën.

Si tratta di quattro acquerelli che ritraggono altrettante creature fantastiche: un angelo con la metà inferiore di un pesce -sorta di sirena idropneumatica- un pesce con le zampe di un uccello, un colorato germano con coda di pesce ed il più celebre pesce che se ne vola felice legato ad un coloratissimo palloncino.

Con questi quattro soggetti, Citroën pubblicò altrettante affiche che arredavano le Concessionarie della Marca negli anni ’60. Nello stesso periodo, le quattro chimere di François colorarono le pagine di molte riviste statunitensi, per un campagna pubblicitaria volta a spiegare i vantaggi delle sospensioni idrauliche al difficile pubblico americano.

Ecco a voi i quattro diversi soggetti:

 

Per gli interessati, il più famoso dei quattro, il pesce col palloncino, è disponibile sul nostro e-Shop, qui: http://www.archiviostoricocitroen.info/public/prodotto/hydropneumatique/

La Scatola della Memoria

Due anni fa, per conto di Citroën, con Massimo Borio e la preziosa consulenza di Ettore Mocchetti di AD, realizzammo due serie di sessanta cofanetti in pelle per commemorare il sessantesimo anniversario della presentazione della DS19.

Destinati a sessanta personalità del mondo della cultura e dello spettacolo ed a sessanta appassionati che ebbero l’opportunità di acquistarli alla Fiera Auto e Moto d’Epoca di Padova, i cofanetti si esaurirono rapidamente.

Oggi sul nostro E-Shop trovate gli ultimi due, qui: http://www.archiviostoricocitroen.info/public/prodotto/cofanetto-60-ds/
Costosi (e se leggete la descrizione capite il perché) ma très, très Citroën!

Un particolare, poi, ne fa un oggetto per connoisseurs, chi lo trova per primo?

Calendario 2017/12

“Se varrò qualcosa più in là, la valgo anche adesso, perché il grano è grano, anche se la gente, da principio, lo scambiava per erba”.

Questa frase di Vincent van Gogh chiude il nostro omaggio ai grandi pittori attraverso dodici foto.

La stessa frase descrive benissimo il destino della DS, la dea delle automobili, sottovalutata negli anni ’80 e bramata come non mai a oltre sessant’anni dalla sua presentazione.

L'archivio storico italiano di Citroën & DS